Il Condominio

Il condomino paga la canna fumaria anche se si è staccato

di Matteo Rezzonico - L’Esperto Risponde

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
In un condominio, dotato di una canna fumaria collettiva per uso di caldaie a camera aperta, un condomino cambia la caldaia con un modello a condensazione, dotandosi di una canna fumaria individuale. Essendo sorta, successivamente, la necessità di mettere a norma la vecchia canna fumaria, per farvi passare i fumi di tutte le caldaie che vengono sostituite con caldaie a condensazione, il condomino che si era già staccato di propria iniziativa e non la usa più, deve partecipare lo stesso alla spesa?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?