Il Condominio

Il nuovo proprietario non paga le spese relative alle vecchie liti

di Giuseppe Mantarro

LA DOMANDA
Nel 2016 ho acquistato un appartamento dal costruttore (società venditrice). Nel 2015 la società, proprietaria di alcuni appartamenti tra cui quello ad oggi di mia proprietà, ha fatto ricorso in merito a una delibera, assunta dal condominio il 23 marzo 2015, relativa all'approvazione del bilancio preventivo 2015 e del relativo riparto degli oneri condominiali in capo a tali appartamenti. Il ricorso, conclusosi nel 2019, ha condannato il condominio al pagamento delle spese di lite poiché la ripartizione del preventivo, avvenuta in base a modifiche al regolamento condominiale non approvate all'unanimità, è nulla. Aggiungo che nel rogito è stato inserito che «rimarranno a carico della società venditrice gli oneri in essere e/o aventi titolo anteriore alla data odierna» e che non ho partecipato all'assemblea condominiale del 6 settembre 2015, che ha deliberato di risolvere la controversia in sede giudiziale nominando un avvocato. Dovrei sostenere queste spese di lite?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?