Il Condominio

Affitto, la morosità va misurata sul ritardo effettivo e sulla quantità di denaro dovuto

di Marco Panzarella e Matteo Rezzonico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

L'articolo 5 della Legge 392 del 1978, secondo cui «... il mancato pagamento del canone decorsi venti giorni dalla scadenza prevista, ovvero il mancato pagamento, nel termine previsto, degli oneri accessori quando l'importo non pagato superi quello di due mensilità del canone, costituisce motivo di risoluzione, ai sensi dell'articolo 1455 del Codice Civile», continua a predeterminare - anche nel regime della Legge 431/1998 - la gravità dell'inadempimento ancorandolo a due parametri: l'uno quantitativo, connesso all'ammontare della morosità; l'altro temporale, connesso...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?