Il Condominio

Quando il lavoro del cappotto termico incide sulle parti private

di Raffaele Cusmai - Condominio24

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Alcuni condòmini hanno proposto di fare il cappotto termico al condominio. Il progetto che verrà sottoposto al giudizio dell'assemblea comporta modifiche alle parti di proprietà private: per esempio, riduce l'ampiezza dei balconi di proprietà dei singoli condomini e modifica anche le finestre dei singoli appartamenti. Può questa modifica che praticamente stravolgerà modificando in modo radicale la facciata e tutte le altre pareti esterne dell'edificio considerarsi un'innovazione? Se si può, un solo condomino con voto negativo impedire che il cappotto venga fatto? In caso contrario, qual è la maggioranza richiesta, in considerazione che la spesa prevista è molto elevata?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?