Il Condominio

Amministratore «in proroga» e revoca giudiziale

di Raffaele Cusmai - Condominio24

LA DOMANDA
L'assemblea 2018 di nomina dell'amministratore (nominato nel 2016) verbalizza che, non avendo le maggioranze, indica in attesa di nomina l'amministratore in essere; un condomino impugna la delibera ma il condominio non partecipa alla lite; il giudice dice che la delibera di nomina è nulla perché non ha le maggioranze; il condomino (e il suo legale) afferma che l'amministratore è decaduto e procede a convocare l'assemblea con sua sola firma; l'amministratore è da considerarsi decaduto (o revocato) anche se la sentenza non dice nulla al riguardo ovvero è pienamente in carica per prorogatio imperii fino alla prima assemblea ? È da ritenersi valida per quanto sopra l'assemblea convocata dal singolo condomino ?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?