Il Condominio

Non trascrivere le conclusioni della sentenza non la invalida automaticamente

di Valeria Sibilio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Sebbene il regolamento condominiale debba formulare le proprie clausole in modo inequivoco, possono sussistere casi nei quali i condòmini contestino, per ragioni legate alla struttura architettonica dell'universo condominiale, l'esistenza stessa di un Regolamento, contrattuale o assembleare, determinando situazioni di evidente incertezza.
Nella sentenza 2616/2018 la Corte d'Appello di Bologna ha esaminato uno di questi casi, originato dalla decisione di tutti di condòmini di impugnare, per declaratoria di nullità, illegittimità o annullabilità, le deliberazioni assunte nell'assemblea del 15...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?