Il Condominio

Inderogabili le distanze tra edifici

di Donato Palombella

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


La distanza minima di 10 metri tra costruzioni, prevista dall'articolo 9 del Dm 1444/1968, non mira a tutelare la riservatezza, bensì la salubrità degli ambienti; trattandosi di una norma pubblicistica, essa è inderogabile.

Il fatto
La Corte d'Appello condanna il condomino a demolire una sopraelevazione realizzata in violazione delle distanze prescritte dall'articolo 9 del Dm 2 aprile 1968 che, come noto, impone una distanza minima di dieci metri, nonché dell'articolo 873 cod. civ.

Le ragioni del condòmino...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?