Il Condominio

Risarciti i danni da temporale se il «custode» non prova la corretta manutenzione

di Paolo Accoti

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

In tema di responsabilità per danni ex art. 2051 Cc (danno cagionato da cose in custodia), custodi sono tutti coloro i quali hanno il possesso o la detenzione della cosa, con tutti i conseguenti obblighi di manutenzione e vigilanza sulla stessa.
Pertanto, chi propone la domanda di risarcimento danni da cose in custodia è tenuto a provare che i danni subiti derivino dal rapporto di causalità tra l'evento dannoso con la cosa in custodia. E il custode, per liberarsi da una...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?