Il Condominio

Il condòmino ha diritto di capire i dati della termoregolazione e contabilizzazione

di Raffaele Cusmai

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Il condominio si è adeguato alla normativa europea-nazionale-lombarda relativa alla gestione del riscaldamento centralizzato; i termotecnici, incaricati e pagati nonostante non abbiano fornito dettagli intellegibili, hanno valutato la situazione energetica del condominio e determinato le potenze e i fattori per convertire le letture dei contabilizzatori in unità di addebito, che valorizzate al costo unitario hanno determinato gli addebiti per ogni singolo condomino. Domande:
1) Ciascun condomino ha diritto a conoscere in modo intellegibile i particolari e i conteggi tramite i quali si è pervenuto alle potenze di ogni calorifero, nonché i particolari e i conteggi con cui le singole potenze sono state tradotte nei fattori dei singoli caloriferi, fattori che convertono le letture dei contabilizzatori in unità di addebito? 2) L'amministratore del condominio è tenuto in prima persona e verso i condomini a documentare tali particolari e conteggi?
3) L'amministratore se resta inerte viene meno ai suoi obblighi/doveri? È revocabile?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?