Il Condominio

Passaggio di consegne tra amministratori con debiti arretrati

di Raffaele Cusmai

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
A seguito cambio amministratore nel condominio in cui abito sono venuti a galla debiti verso fornitori, per esempio arretrati di circa € 19.000 di bollette acqua mai pagate. Il nuovo amministratore ha deciso di rientrare di questa quota, e quindi saldare il debito, attraverso l'emissione di una rata straordinaria, con pagamento immediato, a tutti i condomini. L'informazione a noi data è che il debito sia dovuto al mancato pagamento delle rate dal precedente amministratore. Ciò premesso, chiedo cortesemente risposta a:
(1) è corretto che i condomini, come il sottoscritto, in regola con tutti i pagamenti delle precedenti spese condominiali, siano chiamati a concorrere nel pagamento di questo debito, e quindi pagare nuovamente per servizi già pagati?
(2) è corretto il comportamento del nuovo amministratore verso i condomini?
(3) non dovrebbe il nuovo amministratore richiedere, anche attraverso azioni legali, il pagamento del debito al precedente amministratore?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?