Il Condominio

Comunione da sciogliere ma solo se il bene si divide «comodamente»

di Selene Pascasi

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Sì allo scioglimento in natura della comunione di un compendio immobiliare, solo se il bene può essere comodamente diviso in parti corrispondenti alle quote di diritto spettanti ai singoli comproprietari. Diversamente, andrà assegnato per intero – con addebito dell'eccedenza – a chi possegga la quota maggiore e lo abbia espressamente richiesto o, in difetto, dovrà procedersi mediante vendita giudiziale. Lo puntualizza il Tribunale di Frosinone, con sentenza n. 301 del 29 marzo 2018 (magistrato onorario G. Piro). Accende...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?