Il Condominio

Il notaio e il condominio nel nuovo studio del Notariato

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato lo studio n. 7-2018/C dal titolo "Il notaio e il condominio: la giustizia preventiva nelle vicende condominiali", nel quale vengono analizzate nel dettaglio le diverse fattispecie di interesse notarile che orbitano intorno all'istituto del condominio al fine di evidenziare i benefici effetti prodotti da un oculato intervento del notaio orientato al pieno espletamento della sua importante funzione anti-processuale.
In seguito all'entrata in vigore della Riforma del condominio del 2012, infatti, l'incidenza dell'attività del notaio nella materia condominiale è divenuta molto più ampia e pregnante rispetto al passato.
Lo studio spazia dai regolamenti contrattuali predisposti dal costruttore (con particolare attenzione alle soluzioni operative più idonee ad assicurarne la vincolatività e l'opponibilità) alle vicende circolatorie delle unità immobiliari in condominio, dai contratti preliminari alle regole pattizie che vietano la detenzione e il possesso di animali domestici e si prefigge di dimostrare come l'avveduto e meticoloso operato del notaio sia in grado di fornire un significativo contributo alla cosiddetta giustizia preventiva e di conseguente riduzione del carico giudiziario, specie in un settore caratterizzato da un elevato livello di litigiosità, e così dare concretezza allo slogan "tanto più notaio tanto meno giudice".


© RIPRODUZIONE RISERVATA