Il Condominio

L’acquirente paga le spese solo fino all'anno prima

Paola Pontanari

LA DOMANDA
Nel 2017 ho acquistato un appartamento all'asta e ho pagato le spese arretrate relative alle gestioni 2016 e 2017. Ho effettuato alcuni lavori di ristrutturazione e ho collegato la nuova caldaia a una canna fumaria già esistente, installata nel 2009. I condòmini durante l'ultima assemblea hanno deliberato di richiedermi il pagamento della quota millesimale di spesa sostenuta per l'installazione della canna fumaria che a suo tempo il vecchio proprietario non aveva pagato, intimandomi, in caso contrario, il distacco della caldaia. La richiesta è legittima oppure, in base all'articolo 63, comma 2, delle disposizioni attuative del Codice civile, non sono tenuto al pagamento poichè si tratta di una spesa relativa al 2009?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?