Il Condominio

Ascensore, il nuovo piano «garage» è un’innovazione

di Raffaele Cusmai - Condominio24

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA

È stata richiesta la possibilità di portare l'ascensore al piano interrato (garage). Ora l'ascensore parte dal piano rialzato in uno stabile di 3 piani. Il piano interrato non ha collegamento diretto con la scala e pertanto per salire in appartamento si deve uscire dal garage, girare attorno al fabbricato per poi entrare nelle scale del fabbricato stesso, dopo aver fatto sei gradini esterni. L' intervento si può considerare come eliminazione delle barriere architettoniche e pertanto approvabile con la maggioranza del 500/mill + 1, oppure si deve intendere quale voluttario o di grande entità (circa 39.000,00 euro)? Si possono obbligare tutti i proprietari al pagamento della quota millesimale di proprietà in considerazione che il piano rialzato non paga l'ascensore? I soli condomini favorevoli, se pagano loro l'intervento, possono impedirne l'uso agli altri, dal piano rialzato all'interrato?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?