Il Condominio

La causa per tutelare un bene non si blocca per il disaccordo di un comproprietario

di Edoardo Valentino

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Con sentenza del 17 luglio 2009 il Tribunale di Frosinone accoglieva la domanda di un soggetto il quale, comproprietario di un terreno, aveva domandato la liberazione dello stesso da un muro di cinta realizzato dalle parti convenute e la riduzione in pristino di una platea di fondazione edificata sullo stesso fondo.
Vista la soccombenza i convenuti adivano la Corte d'Appello competente.
I giudici del riesame, all'esito del giudizio, sovvertivano l'esito del processo di prime cure.
In particolare la Corte rilevava come l'altro comproprietario...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?