Il Condominio

Caldaia, lavori accessori detraibili previo avviso alla Asl

di Marco Zandonà - Da L’Esperto Risponde

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Per la sostituzione, avvenuta a fine 2017, di una caldaia tradizionale con una a condensazione per un’unità immobiliare residenziale singola è stata presentata regolare Cila al Comune, in quanto l’intervento rientra nella manutenzione straordinaria.
È possibile far rientrare nella detrazione al 50%, in aggiunta alla fattura dell’idraulico che ha sostituito il generatore, anche le spese sostenute e derivanti dagli interventi minimi di un muratore (per le scanalature), di un elettricista (per il collegamento elettrico) e di un fabbro (per l’anta coibentata in ferro) saldati singolarmente con bonifico bancario parlante ex art. 16–bis del Tuir, pur non essendovi stata la comunicazione preventiva all’Asl?
Quale documento può attestare l’effettivo risparmio conseguito rispetto alla situazione preesistente, così come descritto nell’ultima guida fiscale “Bonus mobili ed elettrodomestici – gennaio 2018”?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?