Il Condominio

L’assemblea può nominare un revisore dei conti

di Cesarina Vittoria Vegni - da L’Esperto Risponde

LA DOMANDA
Il nostro amministratore, in presenza di una morosità crescente di anno in anno, anziché agire per il recupero del credito nei confronti dei condòmini morosi, sopperisce alla mancanze con sue “anticipazioni”. Tali anticipazioni (senza tracciabilità), risultato della differenza tra le entrate e le uscite di cassa, vengono esposte nel passivo dello stato patrimoniale di ogni anno, cumulandosi con quelle degli esercizi precedenti. Praticamente il condominio viene a trovarsi, come è facile intuire, tra un credito “congelato” e un debito verso l’amministratore da “accertare”. Cosa si può fare per uscire da tale situazione?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?