Il Condominio

Bollette energetiche, da Arera stop ai conguagli «lunghi»

di Valeria Sibilio

Per le fatture di energia elettrica con scadenza successiva al 1° marzo, nei casi di rilevanti ritardi nella fatturazione o nella fatturazione di conguagli , il cliente potrà eccepire la prescrizione (passata da 5 a 2 anni) e pagare soltanto gli ultimi 24 mesi fatturati. Lo annuncia il firmatario dell'emendamento alla legge di Bilancio Simone Baldelli, che segnala il tempestivo provvedimento attuativo di Arera dove si chiarisce che il venditore sarà tenuto a informare il cliente della possibilità di eccepire contestualmente all'emissione della fattura e comunque almeno 10 giorni prima della scadenza del pagamento. In caso di ritardo nel fatturare i conguagli per consumi riferiti a periodi oltre i due anni, il cliente potrà sospendere il pagamento, previo reclamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA