Il Condominio

L’amministratore difende in giudizio anche le «proprietà esclusive»

di Paolo Accoti

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

L'art. 1130 Cc che impone all'amministratore di compiere tutti gli atti conservativi concernenti le parti comuni dell'immobile, in virtù della prevalente giurisprudenza di legittimità, deve interpretarsi in maniera estensiva motivo per cui, l'amministratore, ha anche il dovere di attivarsi a salvaguardia dell'edificio condominiale nella sua indivisibilità.
Conseguentemente, lo stesso è legittimato anche promuovere l'azione giudiziaria per gravi difetti di costruzione, qualora riguardino l'intero edificio condominiale e, quindi, anche gli appartamenti dei singoli condòmini, trattandosi di un danno collettivo che consente, alternativamente,...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?