Il Condominio

Amministratore e comodatari, rapporto difficile

di Raffaele Cusmai

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA

Il proprietario di un alloggio, nel compilare il registro di anagrafe condominiale ai sensi dell'art. 1130, comunica i dati delle persone a cui è stato concesso l'appartamento con contratto di comodato verbale chiedendo altresì all'amministratore di ripartire le spese tra proprietario e comodatari come se fossero inquilini. I comodatari, vedendosi recapitare le spese di condominio, comunicano all'amministratore che loro non sono tenuti al pagamento in quanto l'immobile è stato preso in comodato d'uso gratuito e le spese di condominio non sono state convenute e per questo motivo chiedono che venga annullato il riparto delle spese. Come si deve comportare l'amministratore in caso di comodato d'uso gratuito?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?