Il Condominio

L’amministratore non può notificare il decreto a se stesso

di Paolo Accoti

Per riscuotere i suoi crediti l’amministratore non può notificare l’atto giudiziario a se stesso quale legale rappresentate del condominio.

La vicenda trae origine dall’atto di precetto notificato dall’unico erede dell’amministratore, sulla scorta di un decreto ingiuntivo notificato al condominio, in virtù di alcune fatture emesse dall’amministratore per l’attività svolta nell’arco temporale di sei anni, nel corso dei quali ha amministrato il medesimo condominio ora precettato. Il condominio, però, sosteneva di non aver mai avuto contezza del decreto ingiuntivo...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?