Il Condominio

Ripartire le spese per il danno da uno scarico che serve solo alcuni condòmini

di Raffaele Cusmai

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Si chiede un parere circa il criterio per la corretta ripartizione delle spese su danneggiamento condotte scarichi del condominio: nella fattispecie, il danno riguarda la conduttura di scarico a cui sono allacciate le utenze di solo alcuni condòmini e verificatosi sul tratto terminale che corre sotto il vialetto d'ingresso al condominio, a poca distanza dall'innesto alla vasca biologica. Quali sono i condòmini tenuti a sostenere i costi dei lavori di riparazione della condotta e di successivo ripristino della parte condominiale del vialetto, perforato per ricercare e riparare il danno? Aggiungo che il condominio si è già rivolto alla compagnia assicurativa della polizza decennale postuma (il condominio ha 6 anni), ma purtroppo inutilmente per questioni legate alla franchigia. In secondo luogo, vorrei capire come devono essere suddivisi gli ulteriori costi, rispetto a quelli citati, necessari al posizionamento o comunque a rendere accessibili alcuni pozzetti di ispezione che, per altra negligenza del costruttore, si è scoperto, proprio in occasione dei lavori,essere stati cecati sotto la pavimentazione o addirittura mai posizionati

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?