Il Condominio

Illecita l’apertura nell’immobile confinante che «affaccia» sul tetto condominiale

Paolo Accoti

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

L'apertura che non ha i caratteri di veduta o di prospetto è considerata come luce (articolo 902 del Codice civile). Ma il vicino ha sempre il diritto di esigere che la stessa rivesta determinate caratteristiche e, in particolare, che sia munita di un'inferriata e di una grata fissa in metallo le cui maglie non siano maggiori di tre centimetri quadrati, che abbia il lato inferiore a un'altezza non minore di due metri e mezzo dal pavimento o dal suolo del...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?