Il Condominio

Aver ragione non giustifica il danneggiamento

di Paolo Accoti

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Danneggiare la canna fumaria del vicino esula dalla difesa del possesso, è esercizio arbitrario delle proprie ragioni.
Farsi giustizia da sé, senza invocare l'intervento della magistratura, quand'anche sul presupposto di essere “nel giusto”, può costare caro, potendosi a tal fine configurare il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni, ex art. 392 Cp, a mente del quale chiunque, al fine di esercitare un preteso diritto, potendo ricorrere al giudice, si fa arbitrariamente ragione da sé medesimo, mediante violenza sulle cose, è...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?