Il Condominio

L’uso esclusivo di parte comune si può costituire e non è limitato a trenta anni

di Edoardo Valentino

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Le parti comuni possono essere assegnate in uso esclusivo: il “titolo” prevale sul Codice civile. Così la Cassazione (sentenza 24301, depositata ieri) ha chiarito il diritto di un condòmino di continuare a usare, anche dopo trent’anni, una parte del cortile.
La vicenda prende le mosse da un atto di citazione di un condominio che chiamava in giudizio una società proprietaria di un immobile nello stabile e con diritto di uso esclusivo su una porzione di cortile condominiale: la...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?