Il Condominio

Inquinamento acustico e atmosferico, per il risarcimento i danni vanno provati

di Luana Tagliolini

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Nel caso sottoposto all'attenzione della Corte di Cassazione, gli attori avevano convenuto in giudizio il Ministero delle Infrastrutture per ottenere il risarcimento dei danni che ritenevano avrebbe subito il loro immobile per la svalutazione che sarebbe derivata dai lavori di completamento alla variante stradale e del viadotto della sopraelevata.
La svalutazione dell'edificio sarebbe causata sia dell'enorme struttura stradale realizzata sia dell'inquinamento acustico e atmosferico che avrebbe compromesso la qualità della vita e la salubrità dei luoghi.
L'altro danno, quello biologico ed esistenziale...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?