Il Condominio

La canna fumaria abusiva non è «accessione» ma innovazione illecita

di Valeria Sibilio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Le problematiche più frequenti relative all'installazione di una canna fumaria condominiale riguardano il suo impatto sul decoro architettonico. Ma quando è in gioco la pericolosità dell'impianto, specie se abusivo, a chi spettano le spese di rimozione? La Cassazione, nella sentenza 22203 del 2017, risponde a questo quesito. Nella specie, la Corte d'Appello aveva confermato la sentenza di primo grado che aveva condannato il condominio alla rimozione di una canna fumaria in eternit ancorata al muri dell'edificio. In Tribunale,...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?