Il Condominio

Fumi e miasmi in condiminio, il giudice di merito non è vincolato ai profili tecnici

di Valeria Sibilio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

I casi di problemi derivanti da fumi provenienti dalla caldaie sono molto frequenti nei complessi condominiali e possono innescare cause tra condomini provocati dall'apparente fastidio. La Cassazione, con sentenza 20555 del 2017 (relatore Antono Scarpa), ha analizzato il caso di una condòmina che, dopo l'esito negativo nei giudizi in primo e secondo grado, aveva proposto ricorso per ottenere l'accertamento dei vizi dell'immobile, vendutole da una società immobiliare, e la condanna di quest'ultima all'eliminazione delle esalazioni di fumi...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?