Il Condominio

L’amministratore chiede il decreto ingiuntivo anche se manca la «ripartizione»

di Pierantonio Lisi

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Il debito del singolo condòmino al pagamento delle quote condominiali e il corrispondente credito del condominio sono generalmente considerati liquidi, ovvero determinati nel loro preciso ammontare, anche in mancanza di una deliberazione che abbia approvato il riparto, posto che per conoscerne l'esatto importo sono sufficienti mere operazioni di calcolo (purché il condominio sia dotato di tabelle millesimali).
Questo non significa, però, che il credito sia anche certo, facilmente determinabile e incontestabile, come l'esperienza quotidiana dimostra. Si tratta, tuttavia, di quella tipica...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?