Il Condominio

La casa del disabile e i coeredi che vogliono vendere

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Un disabile al 100% già convivente nella casa di proprietà,dei genitorientrambi decedutida alcuni anni, ha conservato la propria residenza in detto alloggio,ma vive di fatto esclusivamente in casa di uno dei fratelli che è suo tutore. Quest'ultimo paga per conto del disabile le spese ordinarie di condominio, gli altri coeredi a loro volta pagano le straordinarie e pro quota l'Imu. I 4 coeredi vorrebbero vendere la casa, chiedendo al giudice tutelare la vendita giudiziale. Ne hanno il diritto o sono impediti dalla circostanza che il disabile ha conservato la residenza nella casa? Il tutore sostiene che la vendita non e' possibile e che dopo 20 anni potrà usucapire la casa genitorale: Qual è il vostro parere?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?