Il Condominio

Il venditore che tace sui lavori imminenti paga i danni

di Paolo Accoti

Il condòmino, mentre vende il suo apprtamento, anche nella fase delle trattative, deve comportarsi secondo “buona fede” (art. 1137 Cc) e, pertanto, rendere note tutte le condizioni, i pesi e i vincoli che gravano sull’immobile in vendita, ivi comprese le spese condominiali per le opere straordinarie di prossima deliberazione, qualora ne sia a conoscenza. In caso contrario, può essere ritenuto responsabile - a titolo di responsabilità precontrattuale - dei danni cagionati all’acquirente. Così ha stabilito la Corte...