Il Condominio

Niente lavoro gratuito tra moglie e marito in portineria

di Vincenzo Di Domenico

Cosa succede se il coniuge del portiere si rende disponibile per svolgere gratuitamente alcune attività nel condominio? Si configura un rapporto di lavoro in nero, assolutamente da evitare.

Non è raro che, all’interno del condominio, il marito o la moglie del portiere collabori con lui, in virtù di un legame affettivo e solidaristico proprio del contesto familiare, oppure per la semplice volontà di rendersi utile. Ciò si verifica soprattutto quando i due coniugi, anziché vivere altrove,...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?