Il Condominio

Così la «staffetta» tra i professionisti

di Marco Panzarella e Silvio Rezzonico

Fra i motivi che determinano la cessazione del ruolo di amministratore vi è anche quello del mancato rinnovo del contratto di mandato. Ciò non significa, però, che alla scadenza dell’accordo l’amministratore debba abbandonare immediatamente il suo ruolo. Al contrario, continua a svolgere le sue funzioni fino al momento in cui l’assemblea o il giudice non procedano con la nomina di un nuovo professionista. Questo periodo, definito prorogatio, in certi casi può dilatarsi nel tempo, soprattutto nei supercondomini,...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?