Il Condominio

Non c’è revoca se le violazioni sono solo formali

di Paola Di Patrizio

La legge 220/2012, che ha rinnovato la normativa condominiale, ha posto particolare attenzione sulla figura dell’amministratore. A prescindere dai requisiti, personali e professionali, il legislatore ha voluto tutelare il più possibile l’interesse dei condòmini a non subire pregiudizi da gestioni poco attente e non trasparenti, stabilendo anche l’obbligo di rendere noti ai condòmini i propri dati anagrafici e professionali sia in sede di accettazione dell’incarico che di rinnovo.

Proprio su questo aspetto ilTribunale di Milano con...