Il Condominio

Variazioni all’appalto lecite se l’assemblea le ratifica

di Alessandro M. Colombo

Nell’appalto di opere edili in condominio si rendono spesso necessarie variazioni al progetto originario. Se si tratta di variazioni al progetto che comportino aumenti di spesa, l’amministratore deve preventivamente sottoporre ogni variante all’assemblea o quest’ultima può esserne interessata anche successivamente, in sede di approvazione del consuntivo?

L’articolo 1135 del Codice civile assegna all’assemblea la competenza a provvedere sulle opere di manutenzione straordinaria; allo stesso organo spetta, pertanto, di deliberare eventuali varianti al progetto originario, con la maggioranzadegli intervenuti...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?