Il Condominio

Con la domanda riconvenzionale cade la legittimazione passiva dell'amministratore

di Federico Ciaccafava

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Nel caso in cui un condòmino, convenuto dall'amministratore con azione di rilascio di uno spazio di proprietà comune, non si limiti a formulare un'eccezione riconvenzionale di usucapione al fine limitato di paralizzare la pretesa avversaria, ma proponga una domanda riconvenzionale, ai sensi degli artt. 34 e 36 cod. proc. civ., diretta a conseguire la dichiarazione di proprietà esclusiva del bene, viene meno la legittimazione passiva dell'amministratore rispetto alla controdomanda, dovendo la stessa, giacché incidente sull'estensione del diritto dei singoli, svolgersi...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?