Il Condominio

Il verbale rimane valido anche senza nomi di battesimo

di Alessandro M. Colombo

Nel verbale d’assemblea, basta indicare il cognome dei condòmini o sono indispensabili anche i nomi di battesimo?

Già la Corte di cassazione aveva affermato che, per ogni deliberazione, devono essere indicati i nomi di assenzienti, dissenzienti e astenuti, nonché i valori delle rispettive quote millesimali. Ciò al fine di verificare se sussistano le maggioranze prescritte dall’articolo 1136 del Codice civile, per teste e millesimi, individuare i legittimati all’impugnazione e rilevare eventuali situazioni di conflitto d’interessi.