Il Condominio

Lo stalker che disturba il vicino non può essere allontanato dal condominio

di Luana Tagliolini

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Nel caso in cui lo stalker abiti nello stesso condominio della persona offesa, gli si può imporre il divieto di avvicinarsi nei luoghi frequentati dalla persona offesa ma non il divieto di dimora.
Così ha stabilito la Corte di Cassazione Penale (sentenza n. 30926 del 19 luglio 2016) in merito “al reato di atti persecutori nel condominio”, riguardo ad un condòmino che aveva subito atti persecutori ( urla, offese ad alta voce, rumori creati di proposito, aggressioni fisiche) da parte di...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?