Il Condominio

Riprese nello stabile utilizzabili in sede penale

di Paolo Accoti

Le riprese delle telecamere di sorveglianza del condominio sono utilizzabili per “incastrare” il colpevole. Infatti, le immagini della videosorveglianza, non contenendo “atti comunicativi”, vale a dire filmati che non immortalano comunicazioni verbali o scritte, cenni di assenso o rifiuto ovvero espressioni fisiognomiche, non rientrano nella categoria delle intercettazioni, pertanto, qualora effettuate in luoghi pubblici, aperti o esposti al pubblico, come nel caso del condominio, possono essere utilizzate quali «prove atipiche» e quindi non abbisognano di autorizzazione all'utilizzo da parte...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?