Il Condominio

Amministratore di condominio senza i requisiti, è vera nullità?

di Massimo Ginesi

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

La figura dell'amministratore condominio ha oggi connotazioni normative del tutto nuove, sconosciute al codice del 1942.
Un ruolo che allora era indefinito, quanto a forma e caratteristiche, è stato oggi disegnato dalla L. 220/12 e dalla L. 4/2013, che hanno profondamente inciso sulle caratteristiche necessarie per svolgere l'incarico.
L'art. 71 bis disp.att. cod.civ., introdotto dalla legge 220/2012 disciplina i requisiti per lo svolgimento dell'incarico, mentre la L. 4/2013 prevede quelli richiesti per esercitare in forma professionale l'attività.
Le due normative non brillano...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?