Il Condominio

Spese di riscaldamento ripartite con correttivi

di Pontanari Paola

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Un dirigente di una nota associazione di amministratori ha consigliato un suo associato di proseguire a ripartire le spese di riscaldamento con l'applicazione dei coefficienti correttivi, tanto “prima o poi il dlgs 102/2014 verrà modificato”. L'amministratore, forte di questo consiglio, ha scritto una email fra l'altro ai soli consiglieri del condominio e non anche eventualmente ai condomini, facendo loro presente quanto consigliatogli da quel dirigente, e decidendo motu proprio di continuare quindi ad applicare detti coefficienti.
Consigliando di trasgredire una legge dello stato quale illecito ha commesso il dirigente ?ed inoltre può un amministratore di condominio decidere come devono ripartire le spese di riscaldamento i singoli condomini all'interno delle proprie abitazioni? Può essere richiamato il 1° comma dell'art.1130c.c. per il quale l'amministratore deve osservare le leggi vigenti?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?