Il Condominio

Causa persa dall'amministratore e onorari legali fatturati al condominio

di Rezzonico Silvio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Alcuni condòmini hanno citato in giudizio il condominio per l'annullamento della delibera assembleare di nomina dell'amministratore per mancanza del numero legale.
L'amministratore, senza alcuna autorizzazione, prima e ratifica assembleare, dopo, si è costituito in giudizio con un proprio legale, uscendone soccombente, avendo convenuto sulla insufficiente maggioranza dell'assemblea.
Il legale dell'amministratore ha emesso fattura per il pagamento del proprio onorario nei confronti del condominio, peraltro, ignaro del fatto che si era costituito in giudizio. In merito, si prega di conoscere il proprio parere, avendo ragione di ritenere, per quanto attiene la scrivente, che, in presenza di incarico affidatogli da un amministratore privo di qualsiasi potere di rappresentanza, e, per di più, per un atto esorbitante dalle sue attribuzioni, il legale era tenuto ad emettere fattura nei suoi confronti, e non del condominio, in quanto anche consapevole della situazione che si era determinata.

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?