Il Condominio

Ascensori, pressing al Senato per il Dpr

Lo scorso giovedì 10 marzo è stata discussa in aula al Senato un'interpellanza presentata dalla senatrice Ornella Bertorotta e da altri senatori del gruppo M5S, avente ad oggetto alcuni incidenti verificatisi in un ospedale di Catania nonché la soppressione delle commissioni prefettizie per l'abilitazione alla manutenzione degli ascensori. Nella risposta all'interpellanza il rappresentante del Governo, il sottosegretario agli Interni Bocci, ha tra l'altro confermato che con il DPR di recepimento della direttiva ascensori 2014/33/UE verrà ripristinata la competenza delle Prefetture per il rilascio delle abilitazioni per la manutenzione degli ascensori.
Particolarmente interessante è stata la parte finale dell'intervento di replica della senatrice Bertorotta:
“Ammetto anche di non aver capito i motivi per cui da ventuno anni l'Europa aspetta che l'Italia si decida ad innalzare il livello di sicurezza dei suoi vecchi ascensori, soprattutto se teniamo conto che abbiamo impianti
risalenti a prima del 1999, che non sono stati sottoposti a interventi di adeguamento e che, seppur siano manutenuti secondo la legge, sono pur sempre pericolosi.
L'Italia ha, finora, disatteso l'invito ad innalzare il livello di sicurezza degli impianti preesistenti. Evidentemente, il Governo di allora era convinto di non dover mai invecchiare.
La verità, signor Sottosegretario, è una sola e consiste nel fatto che questo Governo ha il dovere di adottare un atto a tutela della salute e sicurezza dei cittadini, nonché interventi di adeguamento volti a ridurre le
probabilità di incidenti e infortuni.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA