Il Condominio

Il quesito: niente «prorogatio» per l'amministratore revocato dal giudice

Silvio Rezzonico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Da Condominio24

Nel corso di un procedimento di revoca giudiziale, un amministratore ha presentato le proprie dimissioni in assemblea e il tribunale ha dichiarato cessata la materia del contendere. Il condominio non ha ancora nominato un successore, per mancanza del quorum, e l'amministratore dimissionario sta proseguendo come se nulla fosse successo: prima o poi farà in modo di farsi rinominare. È legittimo che, eventualmente, l'assemblea decida di rinominarlo, nonostante il procedimento di revoca, che si è tuttavia concluso...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?