Il Condominio

Lesioni colpose, amministratore condannato per la sua inerzia

di Patrizia Maciocchi

L’amministratore è «garante» per il condominio. E risponde di lesioni colpose se non si è attivato per prevenire un pericolo anche se non ha il via libera dell’assemblea e non dispone di fondi. La Corte di cassazione, con la sentenza 46385 depositata ieri , ricorda che l’ammistratore riveste una posizione di garanzia in virtù della quale risponde anche penalmente per le conseguenze delle sue omissioni.

Partendo da questo principio la Suprema corte, respinge il ricorso di...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?