Il Condominio

Il quesito: cortile vietato al transito per rifacimento e ripartizione spese

di Edoardo Riccio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Da L'Esperto Risponde

In un condominio il cancello elettrico del passo carraio è utilizzato sia per il transito delle autovetture i cui box sono situati a piano terra, sia per il transito delle autovetture i cui box si trovano nell'interrato. Essendo stata rifatta la pavimentazione del cortile, è stato vietato per un mese ai proprietari dei box a piano terra di entrare nelle loro autorimesse e quindi di servirsi del cancello elettrico. Per un mese hanno dovuto lasciare le autovetture all'esterno dello stabile. Invece i proprietari di box nell'interrato hanno continuato a servirsi del cancello elettrico e a parcheggiare nelle loro autorimesse. Si chiede se i condomini ai quali l'amministratore, a causa dei lavori condominiali, ha vietato il transito nel cortile per un mese, possono avere una detrazione di 1/12 sulle spese relative al cancello elettrico.

Risposta
Il cancello ha principalmente la funzione di dare sicurezza impedendo l'accesso alla proprietà da parte di estranei. Fosse solo per questo, i condomini sono chiamati a contribuire alle spese in base alla tabella millesimale, indipendentemente dall'uso. Inoltre, l'accesso da parte dei condomini potrebbe anche essere pedonale o con auto ma per carico e scarico. Infatti il bene va mantenuto in quanto esistente, facendo il codice civile riferimento all'uso potenziale e non all'uso effettivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA