Il Condominio

I comuni non possono rifiutare i contributi alle strade vicinali se queste sono pubbliche

di EdoardoValentino

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Negli ultimi anni le pubbliche amministrazioni hanno cercato di limitare le spese al fine di tutelare la loro situazione economica, talvolta precaria.
In questo tentativo di razionalizzare le uscite, tuttavia, vi sono stati dei tagli di spese non consentiti dalla legge e deleteri per il buon andamento dei comuni e il benessere dei cittadini.
Un esempio di ciò può essere rinvenuto nel taglio dei contributi pubblici per la gestione delle strade vicinali.
Molte città, difatti, hanno abitazioni e condomini siti in strade vicinali,...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?