Il Condominio

L’usucapione è interrotta con notifica a entrambi i coniugi «occupanti» in comunione

di Maria Luigia Aiani

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Anche la Suprema Corte di Cassazione conferma il principio che, nel matrimonio, vi sono due corpi ed un'anima. Con la sentenza 12192 depositata il 12/06/15 , viene consolidato il principio in base al quale gli atti interruttivi del possesso utile all'usucapione, per essere efficaci, devono essere proposti nei confronti di ambedue i coniugi in regime di comunione legale. In caso contrario il possesso non viene scalfito e matura l'usucapione quale forma di acquisizione a titolo originario della proprietà...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?