Il Condominio

Amministratore del supercondominio ma anche dei singoli condomìni

di Silvio Rezzonico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Supercondominio definito dall'articolo 1117 bis del Codice civile: regolamento assembleare, consiglio con funzioni consultive, un solo amministratore e unico bilancio. I 520 condomini, distribuiti in 14 distinti palazzi, aventi ciascuno oltre 35 condomini, dividono per millesimi generali, spese di amministrazione, verde comune, un dipendente, uffici supercondominiali. Alla luce dell'articolo67 disp. att.,terzo comma, può detto amministratore amministrare anche uno o, addirittura, tutti i condominii facenti parte dello stesso supercondominio? Ove l'esperto ravvisi incompatibilità nelle anzidette funzioni, chiedo: i condomini dei singoli palazzi possono, in via alternativa, eleggere per amministratore tutti una identica persona? In caso affermativo, avremmo l'amministratore supercondominiale e un diverso soggetto che amministra tutti (o parte) dei singoli condomìni.I rappresentanti di cui a detto articolo 67, possono coincidere con alcuni dei consiglieri di cui all'art. 1130 bis del Codice civile?

Da L'Esperto Risponde

Il regolamento assembleare, di cui parla il lettore, non può derogare alla disposizione di cui agli articoli 1129 e 1136 del Codice civile, dettati in tema di nomina dell'amministratore e di quorum assembleari (articolo 1138, ultimo comma, del Codice civile). In quest'ottica non si vede perché – nel regime vigente – l'amministratore di ciascun condominio non possa essere nominato amministratore anche del supercondominio, laddove incaricato da una regolare assemblea supercondominiale. In assenza di contrarie disposizioni del regolamento contrattuale, l'assemblea di ciascun condominio può peraltro procedere autonomamente alla nomina dell'amministratore del supercondominio, che dovrà essere votato da tutti i condomìni. Nel regime della riforma, in materia dispone l'articolo 67, terzo comma, disp. att. c.c., modificato dalla Legge 220/2012, per il quale “l'amministratore del supercondominio è nominato nell'assemblea supercondominiale, nei supercondomìni con più di 60 condomini, da parte dei rappresentanti di ciascun condominio partecipante a tale assemblea”. I rappresentanti di ciascun condominio in seno all'assemblea condominiale, a norma del novellato articolo 67, possono anche essere i consiglieri di ciascun condominio, purché eletti dalle relative assemblee con la maggioranza dei condomini e i 2/3 delle quote millesimali. E' vero infatti che i consiglieri svolgono di regola funzioni consultive e di controllo, ma è anche vero che essi possono svolgere altre funzioni a loro delegate dall'assemblea quali, ad esempio, la rappresentanza del proprio condominio all'interno dell'assemblea supercondominiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA