Il Condominio

Scale in rifacimento, il condòmino cade ma il condominio non risarcisce i danni

di Patrizia Maciocchi

Se nel condominio ci sono dei lavori in corso e il condomino che abita nello stabile conosce i pericoli, non viene risarcito dal condominio se cade non avendo usato la dovuta prudenza. La Cassazione (sentenza 17199, depositata ieri) respinge il ricorso di una signora caduta sul pianerottolo mentre rientrava dalla spesa con due buste pesanti, che gli impedivano di avere l'equilibrio richiesto dalla situazione di precarietà del pavimento, dal quale erano state tolte le mattonelle. Per i giudici la ricorrente, affrontava una situazione che le era nota, i cui rischi andavano fronteggiati con una buona dose di prudenza. Nel suo caso la Suprema corte esclude la responsabilità che scatta per il condominio quando il danno è causato da cose in custodia. Per i giudici manca, infatti, il nesso causale con l'evento lavori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA